sabato 25 aprile 2015

Schievenin: Val Sassumà e Val dell'Inferno - Massiccio del Grappa


Stalle Zavate, 1123 m

Inizio della Val Sassumà
Accesso stradale Da Quero (BL), (raggiunto per la Statale 348 provenendo da Sud, Montebelluna, o da Nord, Feltre)  al centro del paese svoltare in direzione Ovest per Schievenin e Prada. Superato l'abitato di Schievenin, proseguire nella valle che si restringe e dove le vicine pareti sono attrezzate a palestra di roccia e prestare attenzione ad alcune profonde cunette. Al termine dell’asfalto si trova un parcheggio per una decina di auto, 530 m. 


Itinerario  Dal parcheggio, scendere per un centinaio di metri e imboccare a sinistra il sentiero, segnavia 842, che risale la Val Sassumà. Inizialmente chiuso fra pareti rocciose a fianco del torrente, esce presto all’aperto incrociando la strada  che aggira il versante ovest della valle per portarsi presso alcune costruzioni in parte abbandonate e in parte ristrutturate. 
  Risale ripidamente la costa boscosa come scorciatoia della strada e superato un pendio con begli esemplari di larici giunge assieme a questa presso le Stalle Zavate, 1123 m, o Malga Sassumà.  Il luogo è un crocevia di sentieri dove transita l’Alta Via degli Eroi n° 8, segnavia 847, che seguiamo verso Ovest, tagliando il pendio Sud del M. Sassumà, fino a raggiungere la forcella Alta, 1222 m. Da qui, per cresta si può salirne la cima in poco più di mezzora.

Forcella Bassa, 1044 m
Sempre per segnavia 847, Alta Via degli Eroi, per costa boscosa di faggi e dopo breve risalita per un tratto su cresta alla forcella Bassa, 1044 m. Dalla forcella, si scende verso Sud-Est per bosco di latifoglie, noccioli e carpini,  e ci si porta sulla sinistra orografica della ombrosa e impervia Val dell’Inferno, segnavia 848. Il sentiero cala ripido con tratti esposti, soprattutto nel tratto mediano, dove si aggira un rilievo per costa boscosa su una stretta traccia, fino a riportarsi sull’alveo del torrente  e quindi alla strada bianca per cui si raggiunge il punto di partenza.

Val dell'Inferno
Dislivello: 700 m (1000 m con la salita al M.Sassumà). Tempi di percorrenza: Ore 4:30 - 5:00 Difficoltà:  E, EE.  Cartografia: Tabacco 051 scala 1:25000 Monte Grappa - Bassano- Feltre
             
            Galleria Immagini

1 commento:

  1. Il sentiero 842 attualmente è impraticabile e non riconoscibile

    RispondiElimina